fbpx
  • No products in the cart.
View Cart
Subtotal: 0

Vacanze in bici – L’identikit

Vacanze in bici ideali? L’identikit in 7 punti

Esistono svariati “stili” di vacanze in bici, ma solo uno è davvero quello speciale. Il TUO!

Metti a fuoco gli elementi chiave del tuo viaggio in bici, in sole 7 mosse!

1 – Asfalto o sterrato

  • Asfalto – l’itinerario si snoda principalmente su strade secondarie meno trafficate. La bici scorre facilmente ma si condivide la strada con gli altri veicoli.
  • Sterrato – prevalentemente si tratta di strade bianche e sentieri. Il suolo è rugoso e polveroso, ma non ci sono macchine. La natura è protagonista.

2 – Tipo di bici

  • Bici da corsa o Gravel – Adatta solo a ciclisti esperti, La guida di una bici da corsa o gravel richiede dimestichezza e un fisico abituato alla postura (schiena, collo).
  • Mountain bike o city bike – Semplice da guidare, la postura è generalmente confortevole. La schiena è più eretta e gli ammortizzatori (se presenti) riducono le vibrazioni del terreno.

3 – e-bike o muscolare

  • Muscolare – La forma fisica deve essere proporzionata alla distanza giornaliera e al dislivello. L’omogeneità della preparazione atletica del gruppo diventa determinante. In caso di squilibri, il rischio maggiore è la frustrazione tra i partecipanti; chi dovrà sempre rallentare o aspettare, chi arranca dietro, per non far aspettare il gruppo e non perdersi,.
  • e-bike – l’e-bike elimina lo stress legato alla prestazione consentendo ad un gruppo eterogeneo di condividere l’esperienza e di andare allo stesso passo. Chi è affaticato può ricorrere all’assistenza della batteria e godersi il panorama Chi vuole allenarsi, potrà usare la bicicletta con assistenza al minimo o spegnerla del tutto. Oggi le migliori bici hanno autonomia fino a 100 km.

4 – Tour guidati o in autonomia

  • Guidato – Programma strutturato, percorso pre-pianificato, consente di “vedere e fare” molto. Le possibilità di perderti sono quasi nulle. Le guide competenti offrono informazioni sulla cultura e la storia locale. Il tour guidato ha un costo maggiore del tour in autonomia. Il successo del tour si basa fortemente sulla professionalità e cortesia della guida.
  • Autonomia – Estremamente flessibile, sia per l’itinerario che per l’orario. Puoi fare tutte le deviazioni che desideri. Un tour in bici in autonomia potrebbe costare molto in caso di imprevisti che non sei in grado di gestire, oltre al fatto di perdere molte cosa da vedere o da provare perché non si conoscono i luoghi.

5 – Tour privato o di gruppo

  • Privato – viaggi con la tua famiglia o i tuoi amici. L’itinerario ed i tempi sono personalizzabili. Maggiore privacy. Il costo può essere leggermente più alto rispetto a quello di gruppo.
  • Gruppo – ideali per chi viaggia da solo o in coppia. L’incognita sono i compagni di viaggio. Mediamente più economico del tour privato. Da valutare se il presunto risparmio bilancia i rischi potenziali.

6 – Itinerante o a “margherita”

  • Margherita – Esperienze giornaliere che partono e arrivano dalla stessa “base”. Ottimo per esplorare approfonditamente una zona. Logisticamente semplice, perché il pernotto è sempre nello stesso posto.
  • Itinerante – È un vero e proprio viaggio. Ogni giorno una tappa, ogni notte un posto diverso. Nel viaggio itinerante è necessario gestire il trasferimento dei bagagli.

7 – Trasporto bagagli (in caso di viaggio itinerante)

  • Trasporto bagagli mediante furgone – Viaggi leggero; ogni giorno i tuoi bagagli vengono trasferiti alla destinazione successiva. La quantità indumenti che potrai tenere in valigia è ampia. Emissioni CO2 legate al trasferimento dei bagagli.
  • Trasporto bagagli sulla bici – I tuoi bagagli viaggiano con te sulla tua bici. Nei borsoni c’è molto spazio ma si impone una rigida selezione di cosa portare. Approccio spartano ma “green”, zero emissioni di CO2.

L’obiettivo delle 7 scelte, ha lo scopo di comparare le diverse opzioni, per favorire una scelta razionale, più consapevole.

Se adesso hai messo a fuoco gli aspetti importanti sul tuo viaggio in bici ideale, finalmente adesso puoi iniziare ad immaginare e pregustare le sensazioni che proverai durante la tua vacanza in bici.

Fare le vacanze in bici, vuol dire scegliere di viaggiare con un ritmo lento. Esplorare un territorio in sella ad una bici, consente di vedere il paesaggio come attraverso una lente di ingrandimento, lasciando che le immagini, i colori ed i profumi ti attraversino. Sono emozioni sottili, indimenticabili.

E allora il sole, la pioggia, il vento, saranno i tuoi compagni di viaggio. Potrai pedalare oppure sostare, ma rispettando i loro “ritmi”.

Una sosta inaspettata sotto un albero, mentre la pioggia cade rinfrescando l’aria, sarà un momento magico, dove tutto si ferma, e profumi dimenticati torneranno ad incantarti. La contemplazione, nel silenzio, si trasforma in emozione. Con la bici, appoggiata ad un albero, che ti aspetta, pronta a ripartire alla scoperta di nuove emozioni.

Noi di Tuscany Quintessence abbiamo fatto una scelta precisa per offrire ai nostri clienti esperienze in bici , che si differenziano per contenuti e qualità.

  • Offriamo vacanze in bici su strade sterrate, perché stare nella natura è rigenerante.
  • Privilegiamo l’uso delle e-bike perché puntiamo sulla condivisione dell’esperienza più che sulla performance.
  • Proponiamo tour guidati perché siamo entusiasti di condividere con i nostri ospiti, con educazione e rispetto, la nostra coinvolgente energia ed esperienza.
  • Preferiamo piccoli gruppi privati (amici e famiglie) perché questa esperienza unisce e rafforza il legame tra i partecipanti, aiutando anche a conoscerci meglio.
  • Amiamo le vacanze in bici in modalità itinerante, con i borsoni sulla bici, viaggiando con lo stretto necessario, perché il senso di libertà di questo modo di viaggiare è straordinario, difficile da descrivere. E poi evitiamo emissioni di CO2.

Ricordo ancora la mia prima vacanza itinerante in bici… un’esperienza travolgente.

Un viaggio in bici itinerante, con Lele, il mio grande amico da sempre. A distanza di (molti) anni, entrambi abbiamo un ricordo così intenso di quelle ore sui pedali, che quasi sembra di poter rivivere quelle emozioni. Ancora oggi, ogni viaggio in bici mi emoziona. Non conta molto la distanza o il luogo, ma piuttosto lo spirito con il quale vivo queste piccole grandi avventure.

Se vuoi saperne di più sui nostri bike tour o se vuoi suggerimenti più in generale, contattataci, noi saremo ben lieti di rispondere alle tue domande. Le tue vacanze in bici sono importanti per noi!

Ti auguriamo di trasformare il tuo sogno di libertà in una esperienza da vivere intensamente, da condividere con la tua famiglia o i tuoi amici.

Alberto

PS. “Ti impressiona il peso dei tuoi bagagli, quando parti; il peso dei tuoi ricordi, quando ritorni.” – Ciclosofista

Scroll to top