fbpx

Cicloturismo in Toscana – Suggerimenti

La Toscana è una terra incredibile. Con i suoi 7 siti patrimonio mondiale dell’UNESCO, gli 8 parchi naturali e 20.200 edifici di interesse storico è un museo a cielo aperto. Ogni angolo della Toscana, merita una visita.

Crediamo nel valore del turismo attivo, negli itinerari in sella ad una bici, che sappiano regalare una nuova emozione e raccontare una nuova storia.

5 itinerari per scoprire la Toscana in sella ad una bici.

1. Cicloturismo nel Chianti – Tour in bici giornaliero in Toscana

  • Principali caratteristiche del tour:  ottima opportunità “immersiva”, per ammirare il ​​paesaggio del Chianti, ricco di arte e storia.
  • Tipo di bicicletta: mountain bike elettrica, mountain bike muscolare o gravel.
  • Itinerario: Greve in Chianti, Panzano, Montefioralle, Badia a Passignano, Greve in Chianti.
  • Distanza complessiva: 22,8 km, dislivello 637mt.
  • Guarda l’itinerario in 3D.
  • Esperienze da aggiungere: la degustazione di vini è d’obbligo.
  • Le “mie” fermate speciali: l’abbazia “Badia a Passignano”, la “Strada Slow” per osservare il paesaggio del Chianti seduti su opere d’arte, visitare lo studio dell’artista, incontrare l’opera diffusa.

2. Crete Senesi – Tour in bici giornaliero in Toscana

  • Caratteristiche principali: forse uno dei migliori tour in bici della Toscana. Include anche un tratto del famoso tour in bici chiamato L’Eroica.
  • Tipo di bicicletta: mountain bike elettrica, mountain bike o gravel.
  • Itinerario: Asciano, Monte Sante Marie, Arbia, Vescona, Asciano.
  • Distanza complessiva: 40,1 km, Dislivello 798mt.
  • Guarda l’itinerario in 3D.
  • Esperienza da considerare: una sosta per un bagno in una sorgente termale naturale a Rapolano.
  • “Le mie” fermate speciali: via Leonina e “Terme San Giovanni

3. Costa Toscana – Tour in bici giornaliero in Toscana.

  • Caratteristiche principali: Parco Naturale di San Rossore, Pisa e Calci con la sua meravigliosa Certosa.
  • Tipo di bici: mountain bike elettrica, mountain bike o gravel.
  • Itinerario: Viareggio, Parco Naturale di San Rossore, Pisa e Calci.
  • Distanza complessiva: 41,2 km, Dislivello 194mt.
  • “Le mie” tappe speciali: Viareggio, con il suo Art Nouveau e “La Certosa” a Calci.

4. Via Francigena – Tour in bici della Toscana di più giorni

  • Caratteristiche principali: cicloturismo nel cuore della Toscana. Esperienza immersiva al 100%.
  • Tipo di bici: mountain bike elettrica, mountain bike o gravel.
  • Itinerario: Lucca, San Miniato, San Gimignano, Monteriggioni, Siena.
  • Distanza complessiva: 133 km, Dislivello 2100mt.
  • Esperienza da considerare: “Perdersi” a piedi nei centri storici di San Gimignano e Siena per godersi questi incredibili siti UNESCO.
  • “Le mie” soste speciali: bagno refrigerante alle “Caldane” antiche sorgenti termali, pici al “Bar dell’Orso” a Monteriggioni.

5. Isola d’Elba – Tour in bici della Toscana di più giorni

  • Caratteristiche principali: dalle alte scogliere si godono panorami mozzafiato dell’arcipelago Toscano, tuffi in acque cristalline.
  • Tipo di bicicletta: bici da strada, mountain bike elettrica, mountain bike, gravel.
  • Itinerario: Portoferraio, Marciana Alta, Marina di Campo, Porto Azzurro, Cavo, Portoferraio.
  • Distanza complessiva: 117.6km, Dislivello 2879mt.
  • Esperienza da considerare: abbandonarsi al relax su una spiaggia qualsiasi e mangiare pesce fresco!
  • Le “mie” soste speciali: Capo Sant’Andrea detto anche “l’isola nell’isola” e la “Spiaggia nera“.

Domande frequenti

Nei mesi invernali si può fare cicloturismo in Toscana?

Decisamente si. La Toscana ha un clima piuttosto mite che consente di andare in bici durante tutto l’anno. D’inverno la natura Toscana assume colori magici. I vigneti e le dolci colline spesso si mescolano con la nebbiolina del mattino creando atmosfere uniche. In giro, quasi nessuno, siamo i soli a godere di questo magnifico panorama. Nelle campagne, le poche strutture ricettive che rimangono aperte offrono prezzi vantaggiosi e servizi di qualità. A fine giornata, riposare vicino al caminetto acceso, gustando un buon bicchiere di vino è un momento che appaga tutti i sensi. La stagione invernale in Toscana è straordinaria per i cicloturisti che hanno voglia di esplorarla; basta avere la giusta bici e l’equipaggiamento adatto. Da aprile a ottobre, la temperatura è generalmente molto gradevole il ciclismo è una gioia per tutti. In piena estate, è consigliabile partire la mattina sul presto per evitare le ore più calde della giornata.

Il cicloturismo in Toscana è adatto alle famiglie? In bicicletta con i bambini.

In Toscana, ci sono diversi itinerari che sono adatti alle famiglie tuttavia la maggioranza dei percorsi più famosi sono piuttosto collinari e non ideali per i bambini (meno di 12 anni).

Se i bambini hanno meno di 12 anni suggerisco i seguenti 4 itinerari:

  • Pista ciclabile dell’Arno: si può andare dalle Cascine, nel cuore di Firenze fino a Signa e ritorno. Percorso piatto, facile, chiuso alle macchine. A Signa, c’è anche l’opportunità di godere di un bel parco – con un piccolo lago – perfetto per i bambini. Il parco si chiama “Stato libero dei Renai“.
  • Parco Naturale dell’Uccellina – quasi piatto. Molto bello. Ottimo in estate perché piuttosto ombreggiato.
  • “Pineta di Viareggio” – È un parco perfetto per i bambini. Molteplici opportunità di noleggiare biciclette divertenti per bambini, tra cui una specie di bici su cui pedalare da seduto con 3 ruote. Molto, molto divertente!
  • Da Viareggio alla foce del Serchio. Percorso piatto, facile, si pedala praticamente a pochissimi metri dalla spiaggia. Ogni momento è buono per una sosta ed un tuffo in mare.

Che tipo di bici dovrei usare per il cicloturismo in Toscana?

La bici da corsa è perfetta ma limita i tuoi itinerari alla strada. Per essere più flessibile io prediligo la mountain bike che ha anche una posizione in sella più comoda soprattutto per chi non è un ciclista abituale. Suggerisco sempre di prendere in considerazione l’uso di una e-bike che ritengo in assoluto l’opzione migliore soprattutto quando abbiamo un gruppo di amici e/o familiari con una preparazione fisica non uniforme. Le e-bike permetteranno a tutti di godere il giro in bicicletta senza stress fisici o emotivi.

Cicloturismo in Toscana, meglio da soli o con la guida?

A meno che tu non sia un grande appassionato di tour fai-da-te, suggerisco sempre di appoggiarsi ad un bike operator locale e certificato. Tutto sarà facile e sicuro (logistica della bici, itinerario, risoluzione di imprevisti ecc.). Ed il risultato garantito. Allo stesso modo, avrai l’opportunità di imparare più cose sui luoghi che stai visitando. La guida ti aiuterà a capire meglio il percorso, e questo è un grande valore aggiunto ma soprattutto una guida certificata ed esperta è anche in grado di modificare l’itinerario per soddisfare le tue curiosità ma anche per gestire eventi non pianificati.

Il tuo tempo durante le vacanze è molto prezioso, e noi lo sappiamo.

Se stai cercando una esperienza di cicloturismo in Toscana, fai l’identikit per scoprire qual’è la tua vacanza perfetta!

Se hai domande, contattaci. Saremo ben lieti di aiutarti un qualsiasi modo.

Scroll to top